domenica, 29 Novembre 2020
COVID19

Lunedì riapriranno 15 valichi svizzeri, quattro sono in Ticino

Le aperture sono state decise d’intesa e in stretta collaborazione con le autorità nazionali ed estere

BERNA – L’Amministrazione federale delle dogane (AFD) ha annunciato che da lunedì 11 maggio riaprono quindici valichi di confine, quattro dei quali in Ticino.

Si tratta di Camedo (dalle ore 5 alle 9 e dalle 16 alle 19.30; dal lunedì al venerdì, esclusi i giorni festivi), Ponte Faloppia (dalle ore 5 alle 9 e dalle 16 alle 19.30; dal lunedì al venerdì, esclusi i giorni festivi), Pizzamiglio (dalle 5 alle 9 e dalle 16 alle 21; dal lunedì al venerdì, esclusi i giorni festivi) e Brusata (dalle ore 5 alle 20, sempre dal lunedì al venerdì, esclusi i giorni festivi).

Queste aperture, sottolinea l’AFD, sono state decise d’intesa e in stretta collaborazione con le autorità partner nazionali ed estere. «I controlli alle frontiere basati sui rischi continueranno a essere effettuati».

Le altre riaperture – Gli altri valichi riaperti sono Certoux, Chancy I, Croix-de-Rozon e Landecy (Ginevra); Spiess (Grigioni); Fahy (Giura); Blaufond (Neuchâtel), Flüh (Soletta), Morgins (Vallese), Crassier e L’Auberson (Vaud).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *