domenica, 29 Novembre 2020
COVID19

Coronavirus e animali domestici: tutto quello che devi sapere

Sono milioni gli italiani che hanno un animale domestico: è importante dire come i nostri cani e gatti non trasmettano il Covid-19 all’essere umano

La questione degli animali domestici in relazione al coronavirus è un altro tema che merita chiarezza.

Sono infatti milioni le famiglie in Italia che hanno un cane o un gatto (giusto per citare i più comuni) ed è bene specificare subito che i nostri amici a quattro zampe non trasmettono il Covid-19 all’uomo.

Per cui alla domanda “le persone possono contrarre l’infezione da coronavirus dagli animali domestici?” la risposta è “no”. Come ben chiarito dal ministero della Salute, infatti, da indagini approfondite degli esperti è emerso che il virus è stato trasmesso agli esseri umani in Cina dagli zabetti e, a seguire, in Arabia Saudita, dai dromedari. Non è escluso che si possa scoprire che altri animali siano in grado di contagiare l’uomo, così come è tuttora ignoto – dopo la prime teorie sui pipistrelli – quale sia la fonte animale del nuovo coronavirus, che non è stata infatti ancora identificata dagli scienziati.

Ma quello che è certo, almeno per il momento, non vi è alcuna evidenza scientifica circa il fatto che i nostri animali da compagnia possano diffondere il Covid-19. Però, visto che la prevenzione non è mai troppa, si consiglia ai padroni di lavarsi le mani con acqua e sapone o gel igienizzanti dopo aver accarezzato il proprio “amico peloso”.

Visto che i gatti fanno i loro bisogni nella casetta della sabbia, il seguente discorso vale per i cani: portare a spesso il proprio “Fido” è una di quelle abitudini che viene garantita dalle autorità nonostante le più recenti e stringenti misure di contenimento adottate dal governo. Rientra infatti nel gruppo dei “motivi di necessità” la possibilità di uscire di casa per far fare i bisogni al proprio cane, mantenendosi però a distanza di sicurezza dalle persone (almeno un metro) e senza intasare l’aree cani dei parchetti, per le quali valgono le regole generali adottate anche da supermercati e farmacie: per cui, qualora vi recaste al parco con il vostro cane al guinzaglio, entrate nell’area preposta ai cani solo se non è già troppo gremita di gente.

La campagna #NoiNonSiamoContagiosi

A difesa degli amici a quattro zampe, per fare buona informazione, ecco la bella campagna della Croce Rossa Italiana (la sezione di Roma per l’esattezza) intitolata “#NoiNonSiamoContagiosi”, per sensibilizzare la popolazione a difesa degli animali e contro il loro abbandono, soprattutto ora in tempo di coronavirus. Lo slogan? Eccolo: “Cani e gatti non infettano gli umani con il Covid-19, quindi, non li abbandonate”.

#NoiNonSiamoContagiosiL'Unico contagio che i nostri amici cani e gatti possono trasmetterci è l'Amore e la Fedeltà!#NonLiAbbandonate#CriRoma #OrdinemediciveterinaridiRoma

Gepostet von Croce Rossa Italiana – Comitato Area Metropolitana di Roma Capitale am Montag, 16. März 2020

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *